Il MART di Rovereto (TN) è uno straordinario museo di arte contemporanea e, a dire il vero, già la sua stessa architettura è una pregevole opera d’arte, bella da vedere e da visitare all’interno e con gradevoli spazi dedicati alla sosta e al ristoro.

La ricca collezione del museo è articolata in varie sezioni, di cui è particolarmente importante quella dedicata all’arte contemporanea a cavallo tra l’Ottocento  e la prima metà del Novecento: una ricca documentazione delle avanguardie storiche strutturata secondo percorsi tematici: Figure della Modernità, Metafisica e valori plastici, Incanto e realtà, Ritorno all’ordine, Les italiens de Paris, Avanguardia futurista, Verso l’astrazione. Tali percorsi, nel loro insieme, forniscono un panorama ben documentato su una delle più belle stagioni della storia dell’arte. Sono esposte opere di Umberto Boccioni, Medardo Rosso, Felice Casorati, Mario Sironi, Giacomo Balla, Carlo Carrà e molti altri maestri. Particolarmente ricca è una sezione dedicata a Fortunato Depero.

Depero è un artista particolarmente presente a Rovereto, dove si può visitare anche la Casa d’Arte Futurista Depero, museo fondato proprio dall’artista nel 1957, curando ogni dettaglio di arredamento e decorazione.

Il Mart è molto attivo anche nell’organizzazione di esposizioni temporanee, campo nel quale ha mostrato capacità di operare scelte valide e originali, come nel caso della mostra Lo spirituale nell’arte, dedicata a Julius Evola. Attualmente è in corso la mostra Banksy, l’artista del presente, che durerà fino al 1 novembre (da un’idea di Vittorio Sgarbi e cura di Stefano Antonelli e Gianluca Marziani): l’esposizione è proposta come “rigorosamente non commerciale, trattando [l’autore] come se fosse uno dei grandi artisti classici” e raccoglie le opere più famose del geniale artistica.

Gianluca Marziani e Stefano Antonelli: Banksy. L’artista che si è fatto fantasma. Ediz. illustrata

Sito del MART

Pagina della mostra su Banksy

Itinerari turistici

 

Ti potrebbe piacere: