F. T. Marinetti: Come si seducono le donne e si tradiscono gli uomini

F. T. Marinetti: Come si seducono le donne e si tradiscono gli uomini

Edizione integrale a cura di Gianni Ferracuti

Come si seducono le donne viene pubblicato in prima edizione nell’estate del 1917; come si avverte nel testo: «Questo volume vissuto è stato dettato (settembre 1916) da Marinetti prima di tornare al fronte come volontario bombardiere e corretto in bozze da Marinetti ferito all’Ospedale Militare di Udine». Nel 1918, dato il successo del volume, si pubblica una seconda edizione, che aggiunge un’appendice sulle Polemiche sul presente libro. Tanto questa edizione, quanto la precedente del 1917 subiscono un taglio da parte della censura, che Marinetti mette in evidenza lasciando in bianco, ma numerate, sei pagine del capitolo VIII. Questa parte censurata verrà pubblicata nell’edizione Sonzogno (Milano 1920), che viene qui riprodotta: oltre alla versione integrale del capitolo VIII, ci sono cambiamenti molto significativi sia nella parte conclusiva del volume sia con l’aggiunta di capitoli nuovi; inoltre, numerosissimi piccoli interventi lungo tutto il testo rivelano la volontà di perfezionare lo stile e la qualità letteraria dell’opera; viene anche cambiato il titolo in Come si seducono le donne… e si tradiscono gli uomini. Di questa edizione vengono fatte altre ristampe, fino a quella del 1940, che viene definitivamente sequestrata con decreto del 27 maggio 1941.

Weimar Caffè: modernità e memorie